Urologo - Andrologo

Il dottor Di Trapani è specialista in Urologia, Andrologia e Radiologia.

Ricerca scientifica

esami di laboratorio

A) E' in via di costituzione il registro Tumori siciliano per Tumore Prostatico grazie alla collaborazione con gli specialisti urologi del territorio (20 urologi che coprono tutto il territorio regionale) e diversi reparti urologici, oncologici e di  radioterapia.
Questo permetterà di avere, oltre alla conoscenza del range di età e del numero  dei pazienti affetti da questa patologia, anche la loro distribuzione nelle varie province, identificando le zone dove sono presenti pazienti con questa patologia ma carenti presidi urologici, ambulatori oncologici/chirurgici e radiologici. Identificando le zone in cui, è più presente tale patologia, possono essere organizzate campagne di screening  per la diagnosi precoce ed il trattamento.
 
B) Dal 2008 è iniziata una proficua collaborazione con l’Istituto di Radiologia del Policlinico Universitario di Palermo per il perfezionamento della capacità diagnostica della RMN (risonanza magnetica) con bobina trans-rettale. Tale metodica è utilizzata per la diagnosi precoce, la stadiazione e la diagnosi delle recidive dei pazienti con tumore prostatico, monitoraggio della risposta alle varie terapie.
 
C) Dal 2009 inoltre è iniziato un altro studio, sempre con l’Istituto di Radiologia del Policlinico Universitario di Palermo e la Bracco, per l’utilizzo del mezzo di contrasto per ecografie prostatiche trans-rettali  per identificare noduli prostatici sospetti per tumore prostatico, al fine di poter “mirare” le biopsie nelle zone sospette, per la diagnosi precoce del tumore prostatico  e per prelevare tessuto da aree sospette per recidive locali dopo prostatectomia radicale.

Collaborazioni

medico ricercatore

D) Da 2 anni circa è iniziata una collaborazione col  Reparto di Genetica dell’Ospedale Civico per identificare eventuali differenze genetiche fra il tessuto prostatico di pazienti sani, di pazienti con flogosi, con ipertrofia prostatica e con tumore prostatico .
Questi risultati potrebbero consentire l’identificazione dei soggetti geneticamente predisposti che potrebbero quindi essere monitorati così da identificare la malattia neoplastica al suo insorgere ed evitare  inutili campagne di screening di massa.

E) E’ stata, dal dottor Danilo Di Trapani, ideata una cartella/rubrica elettronica che consente, con l’utilizzo di computers palmari in dotazione al personale sanitario, di poter avere in memoria i dati relativi di tutti i pazienti.
Questo consente di poter fronteggiare costantemente le necessità dei pazienti, di richiamare i pazienti evitando la mancata effettuazione dei controllo da parte dei quelli meno  attenti che, non effettuando correttamente i controlli, rischiamo di avere la progressione delle malattie di cui sono affetti. Questo grazie all’organizzazione logistica che consente il costante monitoraggio dei pazienti.
 
F) Da tre anni, la stretta e quotidiana collaborazione con alcuni centri di Oncologia cittadini e la ditta Sanofi, ha consentito la messa a punto di una chemio/ormonoterapia a pousses, che consente la risensibilizzazione dei pazienti con tumore prostatico diventati ormono-resistenti, allungandone la vita.
 
G) E’ appena partito uno studio multicentrico con numerosi reparti urologici ed oncologici regionali, campani e calabresi (gruppo GSTU :Gruppo di Studio Tumori Urologici) e la ditta IPSEN, ideato e coordinato dal dottor Danilo Di Trapani, per lo studio ed il trattamento dei tumori prostatici neuroendocrini.
Sono questi tumori finora ritenuti rari (o misconosciuti) che possono essere trattati con una particolare terapia in aggiunta a quella usualmente applicata nel tumore prostatico . Questa terapia potrebbe aumentare la sopravvivenza.

H) E’ iniziata la collaborazione con la ditta DISTREX spa.
Il dottor Danilo Di Trapani è stato identificato come specialista per istituire il Centro di Riferimento Nazionale per il Trattamento dell’Incontinenza Maschile dopo Prostatectomia Radicale.
 
I) Dal maggio 2009 è iniziato in collaborazione con il Centro BIOS il dosaggio di questo nuovo marker genetico per il Tumore Prostatico: PCA3.
Tale marker è molto affidabile (specialità 70%, sensibilità 90%).
Consentirebbe di identificare i pazienti da sottoporre a biopsia e/o rebiopsia, evitando inutili procedure e le complicanze di quest’ultima.

DI TRAPANI DR. DANILO | 98, Via Marchese Di Villabianca - 90143 Palermo (PA) - Italia | P.I. 04056370820 | Tel. +39 091 308028 | ditrapanidanilo@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy